Hospital Cup Xeos

Xeos Hospital Cup

XEOS_HOSPITAL_CUP

The XEOS Hospital Cup with 8 teams composed exclusively by employees of the main health facilities in Brescia.
The finals will be held on Sunday, June 25, on the grass field of the Blue Club

IMG-20170607-WA0002

Una squadra per la vita

IMG-20170607-WA0002

 

Domenica 11 Giugno a partire dalle 15 evento a sostegno del progetto “Una squadra per la vita”.

Quota di partecipazione 20€ con torneo piscina anche dal mattino e apericena.

16€ amici e familiari con piscina e apericena

8€ solo torneo e piscina

5€ solo piscina.

Centro sportivo club azzurri, via Garzette 57, Brescia.

Hybrid

Corso di Applicazioni Ibride

Nelle giornate del 26 maggio e del primo giugno 2017 presso la sede di Vobarno del nostro Istituto, gli studenti delle classi quarte e quinte del corso di Informatica e Telecomunicazioni seguiranno un corso di 8 ore sulle Applicazioni Ibride, realizzato in collaborazione con la ditta XEOS.it Informatica di Roncadelle (BS).

Le applicazioni ibride sono applicazioni scritte in un linguaggio cross-platform (in genere Javascript + HTML5) come le web app, che però possono essere incapsulate tramite Web View nel linguaggio nativo di una certa piattaforma. Il corso sarà tenuto da un nostro ex-studente Bottelli Ismaele , ora dipendente XEOS.it.

Non è la prima volta che l’Istituto e l’azienda XEOS.it collaborano. Anche lo scorso anno scolastico è stato svolto un corso sulla programmazione Android nella precedente classe quarta, una collaborazione che ha visto lavorare insieme e alternativamente un altro dipendente XEOS.it e la docente del corso prof.ssa Claudia Prati.

Questa collaborazione è molto proficua: per gli studenti è utile sentire come le aziende parlino lo stesso linguaggio usato durante le lezioni dai propri docenti (che acquistano valore); per i docenti si tratta di un aggiornamento sulle nuove tecnologie di programmazione utilizzate in azienda che influenzeranno le impostazioni delle lezioni che si svolgeranno in classe; per l’azienda, sempre alla ricerca di ragazzi appassionati e coraggiosi, è un modo per sostenere gli Istituti Tecnici avvicinando ragazzi ed docenti al mondo del lavoro mettendo a disposizione le proprie risorse e competenze.

Una bella dimostrazione che, unendo qualità personali, dedizione, impegno e professionalità è possibile raggiungere eccellenti risultati.

Qui l’articolo completo

 

IMG-20160718-WA0001

Xeos.it e Formula Medicine sbarcano in moto GP

Xeos e Formula Medicine, dopo i test con F1, Boss GP, e DTM, sbarcano nel mondo della motoGP.

Presso il RedBullRing (Spielberg, Austria) verranno effettuati domani martedì 19 Luglio i primi test di monitoraggio dei parametri vitali dei piloti.

Gazzetta

In foto Simone Rivaldi installa il sistema di monitoraggio a Danilo Petrucci.

 

 

 

 

 

 

 

Seguiranno nuovi aggiornamenti.

 

12208511_1016352108428562_133117711239694288_n

Campioni nazionali agli European Business Award

Per il secondo anno consecutivo Xeos.it è stata premiata come campione nazionale agli European Business Award.

Nella prima fase del più grande concorso europeo dedicato alle imprese, sono state selezionate le migliori aziende tra oltre 33.000 nominativi

636 aziende provenienti da 34 paesi sono state nominate National Champions agli European Business Awards sponsorizzati da RSM; si tratta del programma europeo più grande ed importante di riconoscimento dell’eccellenza in campo imprenditoriale.

Il concorso, ora al suo 10° anno, è supportato da leader aziendali, accademici e politici di tutta Europa, e quest’anno ha coinvolto oltre 33.000 organizzazioni.

La finalità principale degli European Business Awards consiste nel sostenere lo sviluppo di una comunità aziendale più solida e di successo in Europa.

Per tutti i cittadini europei, la nostra prosperità, i sistemi sanitari e sociali fanno affidamento su aziende che generano una comunità aziendale ancora più solida, innovativa, di successo, internazionale ed etica, in grado di formare il cuore pulsante di un’economia sempre più globalizzata.

Il programma European Business Awards assiste la comunità aziendale europea in tre modi:

•  Celebra e sostiene il successo dei singoli e delle organizzazioni

•  Fornisce e promuove esempi di eccellenza a cui la comunità aziendale può aspirare

•  Si impegna con la comunità aziendale europea per generare un dibattito sulle questioni chiave

Il concorso European Business Awards ha raggiunto la sua 10a edizione. Lo scorso anno il concorso ha attirato più di 32.000 aziende e la votazione popolare ha visto oltre 227.000 voti provenienti da tutta Europa. Tra gli sponsor e partner ci sono RSM, ELITE, UKTI e PR Newswire.

yas-marina-circuit

Il dott. Riccardo Ceccarelli parla di noi.

Direttamente dal circuito automobilistico di Abu Dhabi, il dottor. Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine, spiega l’importanza del monitoraggio nel mondo del motorsport.

Accanto alla telemetria del veicoli, sottolinea quanto sia importante studiare anche la biometria del pilota al fine di capire esattamente le reali necessità per migliorare le performance di un atleta.

 

 

flotta-aron-2-500x332

Il bel 2016 del Gargnano

Il CV Gargnano-lago di Garda ha festeggiato la sua stagione organizzative ed agonistica con una cene conviviale presso la sua Club House. Trgli ospiti della serata c’erano il sindaco di Gargnano Giandonato Albini, il neo consigliere nazionale della Federazione Italiana Vela Domenico Foschini, i presidenti dei sodalizi sportivi di Torbole, Brenzone. Si è partiti dai tre titoli italiani conquistati dagli atleti gargnanese con Giacomo Cavalli (Campione Italiano con l’olimpico 49Er a prua di Luca Dubbini della Marina Militare), Roberta de Munari (Dolphin) e Claudio Bazzoli (Protagonist, barca con cui ha poi vinto in Orc la Centomiglia). Quella di CVG è stata una presenza costante su tutto il territorio, la Centomiglia, evento di traino in ambito internazionale dell’immagine gardesana che ora anumerà la fiere europee del turismo negli stand del Garda-Lombardia, il consorzio degli operatori, di cui il Club di Gargnano fa parte. Ottimi i numeri della scuola di vela estiva (in collaborazione con Cvt Maderno) e l’attività della flotta Aron-Dolphin (6 barche di 8 metri per la scuola, gli incontri aziendali, le regate).E’ la mission sportiva che coniuga agonismo puro, promozione tra i giovani, l’attenzione per il sociale con uno sport e il lago senza barriere. E’ in rapida sintesi il bilancio del Circolo Vela Gargnano 2016. Sul territorio ci sono stati, tra gli altri, il progetto Blogger della Regione, l’inserimento del Mondiale Team Race 420 (organizzato con Univela Campione) tra i grandi eventi sportivi giovanili. La Centomiglia ha saputo proporre un rinnovato spettacolo (Percorso e partenza unica), le immagini della diretta Web e delle Tv con la lunga diretta. Il tutto replicato con la 10° Childrenwindcup e il circuto multisport Sognando Olympia. Lab Cvg-le idee portare dal vento, ha saputo proporre i test e l’elaborazione della nuova maglietta con i sensori di Xeos, provata in Centomiglia e prima ancora con i ragazzi della squadra Rs Feva (che lavora con Canottieri Garda), i primi passi di “O3O”, il nuovo scafo ecocompatibile del Cus Brescia, il significativo percorso sulla disabilità mentale con la nuova barca di Hyak Onlus (con il Cps di Salò- Asst-Garda).

Link originale qui

Vedi anche l’articolo pubblicato sul giornale brescia oggi qui

chioggia-vela

ChioggiaVela, presentata la quinta edizione

Chioggia, 16 settembre – È stata presentata questa mattina presso la sede del Circolo Nautico Chioggia l’edizione numero cinque di Chioggia Vela, la manifestazione nata grazie alla volontà ed alla collaborazione tra il locale sodalizio velico e il Comune di Chioggia, con lo scopo di riproporre la centralità della vita di mare in una città tradizionalmente, culturalmente ed economicamente votata al mare. Numerose sono le novità inserite nel fitto calendario di appuntamenti illustrato dal comitato organizzatore, che inizierà lunedì 19 settembre e terminerà domenica 25. Madrina della manifestazione, ed ospite della serata di venerdì 23 settembre – che si terrà presso l’auditorium cittadino – sarà Silvia Zennaro, prima atleta chioggiotta a partecipare ai Giochi Olimpici nella classe Laser Radial a Rio de Janeiro. A fare gli onori di casa è il direttore sportivo del Circolo Nautico Chioggia Corrado Perini, che nel corso della conferenza stampa ha illustrato il programma della kermesse:”La mission della manifestazione è quella di portare la vela dentro la città, non è quindi un caso se i percorsi del Trofeo Meteor al Crepuscolo e del main event di domenica sono studiati anche su dei tracciati lagunari ad hoc con gli arrivi proprio di fronte a Piazza Vigo, nel cuore della nostra Chioggia. Nel corso degli anni abbiamo cercato di arricchire sempre di più il programma, per cercare di far crescere e dare importanza alla manifestazione. Quest’anno grazie alla collaborazione con Meteorsharing di Alberto Tuchtan organizzeremo da lunedì 19 delle sfide a bordo di 4 imbarcazioni classe meteor, che si contenderanno il primo Trofeo Meteorsharing. Un’altra novità molto importante riguarda la regata Sopraiventi, che non è più una regata riservata a imbarcazioni con progetti ultraventennali, ma grazie all’inserimento della categoria Sottoiventi sarà aperta anche le imbarcazioni meno anziane. Confermata anche per questa edizione la presenza del Moro di Venezia, la storica imbarcazione voluta da Raul Gardini per partecipare alla Coppa America e che nel 2014 si è aggiudicata il Trofeo ChioggiaVela. Quest’anno infine il progetto Tutta ChioggiaVela si allarga, ed oltre all’equipaggio speciale di Maramao, l’Este 24 di Davide Ravagnan e Giuseppina Boscolo con i ragazzi della cooperativa sociale Impronta, si aggiungerà anche un catamarano di quaranta piedi con a bordo un equipaggio speciale.” Vanto per il Circolo Nautico Chioggia è il progetto ChioggiaVela Junior, che vede impegnato il sodalizio nel coinvolgimento e la diffusione dello sport della vela nelle scuole del territorio:”Quest’anno – conclude Corrado Perini – abbiamo coinvolto oltre 400 bambini delle scuole primarie del nostro territorio, portandoli in barca per una settimana e aggiungendo anche – rispetto agli anni passati – delle lezioni teoriche in classe, portando quindi gli optimist nelle scuole e facendo imparare e provare agli allievi i primi movimenti e le prime manovre. Il tutto si è concluso con un open day al Circolo Nautico dove i bambini hanno potuto ritirare il materiale divulgativo e informativo messo a disposizione dalla Federazione Italiana.” Marco Veronese, Vicesindaco di Chioggia ed assessore allo sport ha dichiarato:”ChioggiaVela è un appuntamento di grande impatto sociale sul territorio, visto che è vicina ai giovani e coinvolge appassionati e spettatori e consolida nel modo migliore l’indissolubile legame tra Chioggia ed il mare. Una importante manifestazione che ha anche lo scopo di sensibilizzare e promuovere lo sport della vela nel territorio di Chioggia. Ci tengo a ringraziare tutti gli organizzatori di questa importante manifestazione”. “Da quando sono tornata dalle Olimpiadi – spiega Silvia Zennaro, madrina della manifestazione – è stata una continua sorpresa ed una continua accoglienza, sono molto onorata di partecipare alla serata di venerdì. Già da Rio ho cercato di trasmettere la mia esperienza e spero di esserci riuscita perché vedo che tantissime persone si stanno appassionando a questo sport. Venerdì sera per la prima volta racconterò in maniera dettagliata questa magnifica esperienza e vi invito tutti a partecipare perché sarà sicuramente interessante.” Ad introdurre e presentare la serata dedicata al quadriennio di Silvia Zennaro sarà Dario Malgarise, tra i protagonisti di Luna Rossa nella Coppa America di Auckland. Il programma di ChioggiaVela quest’anno prevede anche uno spazio alla solidarietà, equipaggi ed amici sono infatti invitati alla serata organizzata dalla Pro Loco di Chioggia presso l’istituto Salesiano dedicata alla raccolta fondi per le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto. “Da quando è successa la catastrofe – spiega Marco Donadi, responsabile della Pro Loco di Chioggia – ci siamo prodigati per poter mettere in atto una manifestazione che potesse dare un aiuto sostanziale a queste popolazioni. La data del 24 settembre non è casuale, ed è stata scelta per due motivi: il primo perché è ad un mese esatto da quella tragica notte e l’altro perché cadeva nel weekend di ChioggiaVela, questo per fare in modo di allargare la partecipazione e la visibilità di questo evento. Siamo contenti di riuscire ad organizzare la serata a costo zero grazie a tanti sponsor, così il ricavato totale andrà completamente devoluto alle popolazioni terremotate”. Da quest’anno Darsena le Saline ha deciso di inserire il proprio evento “Sail with the Champion” all’interno di ChioggiaVela, si tratta di un appuntamento con la partecipazione esclusiva del campione di vela Enrico Zennaro – testimonial di Darsena Le Saline – che sarà a disposizione per un training di alto livello, e che guiderà un equipaggio di utenti del Marina nel corso di una vera regata. Un’occasione unica per imparare e divertirsi, scoprendo le tecniche utilizzate da un professionista durante una competizione. Enrico Zennaro, insieme al fratello Nicola guideranno il team a bordo di una vera barca da regata: “Sugar”, Italia Yachts 9.98 Fuoriserie, modello già campione del mondo ORC 2015 e 2016 durante la regata di domenica 25. Adriano Gambetta, responsabile della base di terra di Adriatic LNG, la società che gestisce il rigassificatore al largo delle coste venete e main sponsor di Chioggia Vela, commenta: “Attendiamo con entusiasmo di consegnare la coppa “Adriatic LNG”, che dallo scorso anno premia il vincitore assoluto di Chioggia Vela. Il rinnovato supporto a questo evento testimonia il crescente interesse di Adriatic LNG nei confronti di una manifestazione che ogni anno riunisce centinaia di appassionati e campioni provenienti da tutto il mondo. Chioggia Vela racchiude i valori della nostra Società: rispetto e passione per il mare, promozione del territorio e sostegno allo sport come veicolo di crescita e integrazione, grazie alla sezione Junior che ha portato a veleggiare più di 400 bambini delle scuole primarie locali. Ringraziamo ancora una volta l’amministrazione comunale di Chioggia e gli organizzatori di Chioggia Vela per averci coinvolti e auguriamo a tutti i partecipanti un buon vento”. ChioggiaVela sarà anche l’occasione per l’azienda Xeos di testare le proprie t-shirt attrezzate di sensori per monitorare a 360 gradi lo stato di salute di chi la indossa, trasmettendo i dati a un software capace di rilevare l’allarme e trasmetterlo direttamente alla persona, al medico o all’allenatore nel caso di atleti. A coinvolgere l’azienda nella manifestazione è Paolo Zucchini:”Durante la regata avremo la possibilità di consegnare due magliette ad alcuni nostri atleti che daranno l’opportunità all’azienda produttrice di testare gli effettivi risultati”. È possibile seguire ChioggiaVela anche attraverso la pagina Facebook, visibile all’indirizzo www.facebook.com/ChioggiAvela, dove verranno pubblicate news, curiosità, reportage fotografici e video della manifestazione o attraverso il profilo Instagram, all’interno del quale verranno postate le istantanee più belle della manifestazione. ChioggiaVela è organizzata dal Circolo Nautico Chioggia e dal Comune di Chioggia, con la collaborazione ed il support di Adriatic LNG e Pro Loco Chioggia Sottomarina. Media partner della manifestazione è il portale online Velaveneta.it, mentre collaborano per la miglior riuscita della kermesse la Lega Navale Italiana – Sez. Chioggia, Il Portodimare, lo Yacht Club Vicenza, Yacht Club Padova e I Venturieri. Parter della manifestazione sono: Darsena Le Saline, Porto Turistico San Felice, Darsena Mosella, Meteorsharing, Best Western Hotel Bristol, Sottomarina di Chioggia, Venezia, Panathlon Chioggia, l’associazione ONDA. La manifestazione gode del patrocinio del comune di Chioggia, dell’Università di Padova e del dipartimento MAPS dell’Università di Padova.

childrens-cup

SOGNANDO OLYMPIA, FIESTA A BOGLIACO CON MIGLIO OLIMPICO E VELA SOLIDALE…

GARGNANO (lago di Garda) – Fiesta. Sport e solidarietà. Ai blocchi di partenza campioni olimpici e sportivi per passione. Con loro, ragazzi che lottano e hanno combattuto la malattia. Si presenta da sé, senza necessità di aggettivi, l’appuntamento con le due giornate di fine settimana a Bogliaco, sabato e domenica 24 e 25 settembre, di cui il Miglio Olimpico  di Gargnano e la ChildrenWindCup costituiscono i momenti di maggior caratura. Eventi compresi tra le manifestazioni che hanno aderito a Sognando Olympia, il progetto multisport ideato e coordinato da Ottavio Castellini, giornalista da tempo in forza alla Iaaf, nell’anno dei Giochi di Rio.  Tra i partner organizzatori che promuovono e organizzano gli eventi in prima persona: Gs Montegargnano e Gsa Gargnano per il Miglio, Abe per la Children con il Circolo Vela Gargnano. La piazzetta del Porto vecchio di Bogliaco presterà sfondo e scena agli atleti a passo di corsa, sul lago saranno in regata le barche con i ragazzi dell’Abe (Associazione  Bambino Emopatico), presieduta da Luciana Corapi, accompagnati dai medici del Reparto di Oncoematologia pediatrica dell’Ospedale dei Bambini del Civile di Brescia, diretto dal dottor Fulvio Porta. A seguirne le prestazioni, rilevando a distanza nove parametri vitali di atleti e velisti con l’avveniristica maglietta del Progetto Resco (Remote System Control), i tecnici di Xeos.it, l’azienda di Roncadelle impegnata sul fronte della telemedicina e del telesoccorso, oltre che nella prevenzione. Lo starter scatterà sabato, alle 16, quando dal monte Pizzocolo, tempo permettendo, scenderanno alcuni atleti del “Monte” in parapendio. Alla testa del volo delle sete colorate Fulvio Polcini, podista del Gs Montegargnano e campione di parapendio. Altrettanto colorati saranno i fumogeni che accompagneranno la fiaccola olimpica che Alberto Juantorena, il campione olimpico di Montreal nel 1976 sui 400 e 800 metri, ha donato alla Collezione Ottavio Castellini. La fiaccola è stata consegnata lo scorso inverno dal campione cubano, amico di Sognando Olympia e testimonial d’eccezione del primo Miglio Olimpico a novembre 2015 – con lui,  gli olimpionici Franco Arese, Maurizio Damilano, Franco Fava, Gianni Poli e Dario Badinelli -, a Gianfranco Scarpetta, assessore allo Sport gargnanese, e da questi portata a Navazzo. Dove ha sede pure l’Asai, l’Archivio storico dell’Atletica italiana che porta il nome di Bruno Bonomelli. Dopo l’atterraggio sulla spiaggia della Marina di Bogliaco, verso le 16.30, la fiaccola sarà portata in piazzetta dai ragazzi dell’Abe. Un secondo breve viaggio dopo quello compiuto nelle mani del grande atleta di Santiago di Cuba lungo uno degli ultimi 10 chilometri del percorso seguito dalla fiamma olimpica ad Atene 2004. Lo stesso Juantorena potrebbe dare il via alla corsa in collegamento diretto da l’Avana. Confermata la presenza di Gianni Poli, vincitore della Maratona di New York nel 1986, olimpionico a Seoul nel 1988, argento sulla stessa distanza agli Europei di Spalato, nel 1990. Questo il prologo del Miglio Olimpico di Gargnano, seconda edizione, corsa Fidal, che si snoderà sull’anello di circa 400 metri, disegnato da Aurelio Forti e Cesare Bernardini, tra la piazzetta e il cuore dell’antica Bogliaco. In piazzetta la segreteria della corsa sarà aperta intorno alle 16.30. Mezz’ora più tardi l’inizio delle gare con gli Esordienti (femminile e maschile) impegnati su un ¼ di miglio (un giro); a seguire, i Ragazzi (M e F) sul mezzo miglio (2 giri); per tutte le altre categorie Fidal (M e F) quattro giri per chiudere il miglio, circa 1609 metri. A disposizione spogliatoi e docce al Circolo Vela e parcheggio gratuito (da esporre il tagliando apposito da scaricare sul sitowww.diecimigliadelgarda.net) nei pressi della Marina di Bogliaco, a due passi dalla piazzetta. Iscrizioni entro le 22 di stasera, venerdì (per maggiori informazioni consultare il sito internet all’indirizzo precedente). Dopo le premiazioni (nel pacco gara la maglietta tecnica “dedicata”), in attività gli stand gastronomici degli amici dell’Abe, con il ricavato destinato alle attività dell’Associazione. Poi musica e occasione di stare insieme. Non escluse alcune sorprese, in quanto a presenze. Campioni dello sport e personaggi dello spettacolo non mancheranno poi domenica per la ChildrenWindCup numero 10. Ancora una volta la piazzetta con Marina di Bogliaco ospiteranno la base logistica dell’evento-festa di fine estate in diretta tv sul web e Teletutto (dalle 11 alle 12 e dalle 13 a seguire con Clara Camplani e Sandro Pellegrini). Alla Children sarà presente nuovamente il progetto Hyak Onlus del Cps di Salò, braccio sul territorio dell’Asst (Azienda socio sanitaria) del lago di Garda, pazienti, medici, alcuni ragazzi dell’Abe che saranno in gara con la barca Rockford, un 11 metri avuto in regalo dalla famiglia Saporiti di Como. Dalle 11, in piazzetta, si festeggia con i piccoli  pazienti di Oncoematologia pediatrica del Civile. Saranno 150 i ragazzi presenti con i loro familiari che, tra l’altro, sabato notte saranno ospiti  in una struttura alberghiera grazie al Consorzio Garda Lombardia. Nel pomeriggio la regata con i velisti delle squadre giovanili di Gargnano e la nuova barca del Cus Brescia con lo skipper e docente Max Colotta.